guerra safety

L’Arte della guerra nel Safety

Qualche mese fa, ho riletto con piacere L’Arte Della Guerra, il celebre trattato di strategia militare del Generale cinese Sun Tzu.

Se non l’hai mai letto sappi che si tratta di uno dei più antichi testi sull’arte militare che nel corso dei secoli ha offerto spunti e idee a generali e comandanti di tutto il mondo.

Il bello di questo manuale è che al suo interno contiene principi e spunti pratici applicabili non solo all’arte militare, ma anche ad altri campi, quali business e management.

Basta digitare “arte della guerra” su Amazon per rendersene conto…

Io, da buon Generale del Safety Coaching quale sono, ho deciso di applicare parte della saggezza di Sun Tzu alla Sicurezza sul Lavoro, anche perché parliamoci chiaro: 

Fare sicurezza è una guerra contro le convinzioni limitanti delle persone.

Ogni giorno hai a che fare con lavoratori disinteressati a cui non importa minimamente ciò che hai da dire, e dirigenti che, spesso, se ne lavano le mani e ti lasciano completamente solo.

In questo scenario, creare un cambiamento culturale all’interno delle aziende è un compito arduo, per gente con una preparazione tattica degna dei migliori Navy SEAL.

Per questo, oggi voglio vestire i panni del Generale Matteo e offrirti 5 mosse vincenti per vincere la guerra dei comportamenti positivi.

Vediamole insieme…

1- Conosci il modo di pensare del tuo nemico 

“Conosci il nemico come conosci te stesso. Se farai così, anche in mezzo a cento battaglie non ti troverai mai in pericolo.”

Parafrasando Sun Tzu, devi conoscere bene chi hai di fronte.

Sia che si tratti di un lavoratore, cercando di comprendere i suoi desideri, le sue convinzioni in fatto di sicurezza e i reali obiettivi che possono guidarlo, sia che si tratti di un Dirigente cercando di coinvolgerlo al meglio per attivarne l’attenzione nel dare l’esempio. 

Ricorda: ogni persona ha un campo di esperienza differente. Conoscerlo è la via per creare relazioni virtuose.

2- Conosci il campo di battaglia

“È responsabilità massima del generale conoscere a fondo il terreno, che deve studiare con la maggior cura possibile.”

In qualità di Professionista del Safety, tu devi conoscere il tuo “campo di battaglia”.

A cosa mi riferisco? Agli ambienti dove si lavora e dove possono insorgere incidenti. 

Devi tenere sempre alta la guardia dei lavoratori e far sì che siano pronti e attenti a rispondere efficacemente alle varie situazioni.

Lavora sull’ambiente per offrire continuamente stimoli di attenzione e semplificare al massimo le operazioni che portano a comportamenti sicuri.

DPI posizionati con cura e facilmente accessibili, bacheche informative chiare e visibili, macchinari a norma e monitorati, percorsi pedonali ben evidenziati, aree break con video o promemoria sulle Safety Tips e così via.

Ricorda: l’ambiente di lavoro può essere un ottimo alleato per creare Sicurezza in azienda.

3-Guida i tuoi militari, lasciando però autonomia

“Se imponete delle punizioni alle truppe prima che abbiano effettivamente attaccato il nemico, non vi ubbidiranno.”

Un buon professionista del Safety deve saper guidare i suoi lavoratori senza imporre obblighi o limitazioni.

Questo perché, chi ci dice cosa fare, toglie la bellezza dell’apprendimento e la possibilità di fare esperienze utili ad arricchire il nostro bagaglio personale.

Un lavoratore deve sempre conoscere i rischi ed essere in grado di reagire, in piena autonomia

Non puoi combattere per loro la guerra della prevenzione, devi assicurarti che siano ben formati e pronti ad agire con coscienza e con piena consapevolezza dei rischi.

Ricorda: il compito di un esperto di Sicurezza è creare altri esperti in azienda.

4- Il Vero Leader è colui che non combatte

“Chi è veramente esperto nell’arte della guerra sa vincere l’esercito nemico senza dare battaglia, prendere le sue città senza assieparle, e rovesciarne lo Stato senza operazioni prolungate.”

Sappiamo tutti che, spesso, i lavoratori percepiscono la sicurezza come una materia inutile e perditempo.

Un vero Leader del Safety, grazie al carisma e alla sua capacità di diffondere cultura nell’organizzazione, è in grado di rendere la Sicurezza un valore condiviso e importante per tutti.

La vera battaglia si vince con ascolto e dialogo, facendo formazione efficace e coinvolgendo tutti i lavoratori durante ogni occasione possibile.

Ricorda: se vuoi vincere la sfida della Creazione di Cultura devi abbandonare metodi coercitivi e impositivi. 

5-Adattabilità

“Con ordine, affronta il disordine; con calma, l’irruenza. Questo significa avere il controllo del cuore.”

Con questa citazione Sun Tzu ci ricorda l’importanza di essere flessibili e adattarsi ad ogni circostanza, mantenendo sempre il controllo e la consapevolezza delle proprie emozioni.

Sì, lo so che spesso non è facile, soprattutto quando vedi il solito lavoratore “menefreghista” senza caschetto.

Tuttavia, anziché perdere la testa, prova piuttosto a costruire una relazione, a partire dal dialogo e a raccogliere informazioni preziose sul suo punto di vista.

La grande battaglia della comunicazione si combatte con le emozioni: le nostre e quelle degli altri.

Ricorda: ci vuole una vita a costruire relazioni forti e pochi minuti a distruggere il lavoro di una vita.

Se seguirai scrupolosamente questi 5 consigli, riuscirai a vincere la tua guerra nel Safety e a portare alta la bandiera della prevenzione in azienda.

Io come sempre sarò con te a sostenerti e a incoraggiarti a dare il massimo!

Parola di Generale 😎

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.